Mebook! Social Network!
Log in

La perfezione del tiro - Mathias Enard

Voto: 7

 

 

Di cosa parla?

 

E' la storia, raccontata in prima persona, di un cecchino impegnato in una guerra in un non ben definito paese del Medio Oriente.

La voce narrante ci fa entrare nella sua psiche. Il silenzio, il vuoto mentale, che il cecchino crea a ogni tiro di precisione da una dimensione quasi di pace assoluta che contrasta con l'oggetto dell'azione, l'omicidio.

Il protagonista, poi, racconta anche un'altra fase della guerra, quando è sul campo: impegnato in guerriglie e lotte corpo a corpo. Qui i racconti sono più truci ed esce la bestialità dell'uomo necessaria per la sopravvivenza e la perversione che la guerra crea con le torture al nemico.

Man mano che i fatti evolvono sempre più il protagonista mostra sempre più il proprio cinismo e la propria bestialità con un senso di morte e distruzione sempre più radicato.

Ma a questo filone si aggiunge e si intreccia quello di Myrna, la ragazzina che si occupa di assistere la madre del protagonista, malata mentale. Myrna è appena adolescente ma ha il corpo da donna. Questo aspetto fa scattare le perversioni del militare che però sono inibite dal candore della ragazzina. Dentro la mente del protagonista scatta un'altra guerra, quella di un amore impossibile e questo non fa che aumentare la confusione di una mente già seriamente provata dagli orrori della guerra.

 

Commento

 

L'autore è molto bravo a raccontare i pensieri del protagonista, con quel flusso tipico dei pensieri che rimbalzano da una parte all'altra in un vortice ossessivo compulsivo.

Pur raccontando aspetti truci e perversi, l'autore rimane lucido e la prosa non è mai pesante. Nella lettura non si avverte mai un senso di disagio, malgrado gli argomenti trattati. Ho apprezzato tantissimo le frasi e i paragrafi dedicati alla preparazione e all'esecuzione dei tiri di precisioni.

Il genere, non è esattamente quello che amo io, soprattutto per la parte sentimentale/romantica che riguarda l'amore impossibile per Myrna. Di solito amo di più gli autori di meccanismo. Il libro risulta però interessante per il viaggio introspettivo del protagonista e bisogna dare merito all'autore per l'opera scritta.

 

 

Citazioni

 

Sparare è prima di tutto una disciplina. Devi controllarti, comprimerti, raccoglierli, concentrarti nel bersaglio fino a sparire nel mirino per poi liberarti, aprirti e lasciarti scorrere come una goccia d'acqua.

 

 

Giudizio finale:

 

TRAMA: 6

STILE NARRATIVO: 9,5

SUSPENSE: 6,5

EFFETTO SORPRESA: 6

PERSONAGGI: 8,5

DIALOGHI: 5

 

Media: 7

 

https://bolabooks.blogspot.com/2019/05/la-perfezione-del-tiro-mathias-enard.html