Mebook! Social Network!
Accedi

  • Pagine di Info
  • CONSIGLI ALLO SCRITTORE - COME PROMUOVERSI ATTRAVERSO IL WEB ED I SOCIAL NETWORK

CONSIGLI ALLO SCRITTORE - COME PROMUOVERSI ATTRAVERSO IL WEB ED I SOCIAL NETWORK

Mebook-Ornella-Calcagnile  
a cura di Ornella Calcagnile

ARTICOLO 7 - COME PROMUOVERSI ATTRAVERSO IL WEB ED I SOCIAL NETWORK

Non importa tu sia leone o gazzella, l’importante è che corri.

imageA parte scherzi, non importa tu sia pubblicato da una casa editrice o auto-pubblicato, l’importante è promuoversi. A meno che tu non abbia una gran casa editrice (alias una Big) alle spalle, la promozione è fardello o piacere dell’autore, e cosa può fare un esordiente di prossima pubblicazione?

Prima di tutto immergersi nel social: facebook, twitter e blog. Non ti piacciono? Beh, dovrai farteli piacere, perché sono i primi strumenti utili per farsi conoscere e sono gratuiti. Il consiglio che mi sento di dare è fare amicizia nei gruppi di scrittura e lettura, iniziare a presentarsi come persona oltre che come autore, perché il passaparola è una colonna portante della promozione. Accertati, però, di non spammare di continuo nello stesso gruppo, potresti essere richiamato non troppo gentilmente.

Ti sei iscritto ai gruppi, hai Social-izzato? Il tuo libro è uscito o sta per uscire? Ora occorre preparare un po’ di materiale da condividere: foto, anteprime, citazioni etc., ma il primo post da diffondere è quello relativo alla trama con link allo store di riferimento.

Vediamo le varie opzioni sociali a disposizione.

Pagina facebook autore (magari legata a un blog o a un sito). Alcuni potrebbero additarti come presuntuoso, perché l’esordiente non è sono nessuno per avere una pagina sua.
A parte il fatto che le pagine facebook ormai le hanno anche cani e porcellini d’India, ma se un autore desidera un luogo dove condividere notizie e informazioni, avrà il diritto di farlo senza dover immolare il proprio profilo personale? Io credo di sì.  E attenzione, altri si lamenteranno anche se si creeranno pagine per ogni pubblicazione, perché  dare troppi like nuoce gravemente al dito che clicca. (Ironia, portami via…)
Insomma, non va bene mai niente, il pubblico si lamenterà sempre, quindi fate come è più comodo per voi e la vostra promozione.

Gruppi facebook personali? Alcuni autori li hanno, ma sinceramente se non siete abbastanza “famosi” o se non avete un seguito vivace, i gruppi servono a ben poco.

Blog personale o sito web: solitamente non sono molto visitati a meno che non siano disponibili periodicamente attività e novità, per cui, oltre a parlare delle opere e dei vostri progetti, cercate di condividere anche qualche extra. La piattaforma più utilizzata è blogspot. A proposito di anteprime, se volete rilasciare un’anteprima del vostro romanzo (ad esempio due o tre capitoli) vi sono piattaforme che lo consentono come Issuu.

Sui social e in internet potrete imbattervi in numerosi lit-blog, cioè blog che trattano di libri, alcuni sono specifici per generi letterari e attività, altri liberi da vincoli.  
Cosa potete ottenere con un lit-blog? Presentazioni, recensioni, blog-tour, interviste e giveaway.
NB: non accettate proposte a pagamento, esistono decine e decine di blog che svolgono le attività gratuitamente.

Twitter: ogni tanto è bene condividere anche qualche tweet, con opportuni hastag (le parole precedute da questo simbolo # e che rimandano a tutti i post con quella determinata parola). Seguite blogger, editori e altri scrittori: allargate la cerchia.

Google+: le condivisioni sono importanti anche lì, quando c’è un articolo che vi riguarda e volete dargli rilevanza, condividetelo su google+ (spesso troverete il tasto g+).

Nuovi social network: se state leggendo qui, ne avete appena trovato uno! Mebook!

Nel prossimo articolo parlerò più in profondità dei blog e del difficile rapporto blogger/autore.

Mi raccomando, socializzate!

Vai agli altri articoli