Mebook! Social Network!
Accedi

THE GODDESS OF THE NIILE

THE GODDESS OF THE NIILE

Ultmo aggiornamento 24 giorni fa da Federica Pedullà

Categorie: poesie

LA DANZA DEI SETTE VELI

Ritmi incontrastati battono i passi a piedi nudi sulle sinuose e voluttuose movenze di ogni nota a ritmi incalzanti nella vibrante danza della vita. Lei si muove con eleganza e scioltezza nelle sue curve, lasciando dietro di sé, una musica forte e palpitante. Fiera e orgogliosa della sua danza, i tamburi suonano il ritorno alla sua vita in ascolto da acque profonde che sgorgano dal suo ventre, si apre al sorgere del Sole il suo cuore. Danza, danza con ritmo, quando le sue braccia toccano l’infinito e le corde della chitarra la accompagnano nell’abbandono completo all’Amore. Tra suoni e colori, lei scioglie ogni suo nodo che la lega al filo dell’eternità. I suoi fianchi aumentano di intensità e il suo ancheggiare non lascia più spazio a quel ritmo assordante del suo corpo. Sette sono i veli per poter raggiungere la piena Consapevolezza del Sé. Sette sono i colori per raggiungere la purezza dell’immenso. Così lei abbraccia la danza, consapevole della sua verginità, attua l’atto più impuro verso se stessa, seguendo il ritmo del Sole che la porta a compiere la danza della vita.

Il primo velo che lascia cadere, esalta la passione che brucia viva dentro di lei, dove la sua sacralità, viene alimentata da un fuoco potente.

Il secondo velo, allontanandosi da lei, rincuora Fiducia e Amore, dove regna la pace eterna dell’Anima. In un movimento simultaneo, cadono il terzo e quarto velo e i suoi fianchi si liberano da quel pregiudizio che le ricopre tutto il corpo, assaporando quell’esprimersi del Sé sui vellutati respiri posti sulla sua pelle.

Cade il quinto velo, sensuale è la sua femminilità che armoniosa scivola sul suo petto pieno di vita. Consapevole del proprio ritmo, lascia cadere il sesto velo, simboleggiato dalla sensibilità dell’Essere Donna, mentre il ritmo sale dal suo ventre, lei si impossessa della vita. Aumenta la sua intensità dell’Essere e le note corteggiano i suoi movimenti, sfiorando tutto il corpo come mani insidiose che la spingono velocemente a spogliarsi di ogni pudore che la vita le ha presentato.

Sette veli, sette sono le capacità da dover affrontare per quella pace interiore che si spoglia di ogni cosa, si spoglia di quella vita che le ha portato come dono tanta amarezza e così lei danza, danza, danza per lasciare andare l’ultimo velo, quello che la libera e la spoglia da tutte le impurità del mondo. Forte è la musica dentro di lei, i fianchi ricoprono il ritmo, le note s’innalzano sulle vibrazioni dei tamburi e lei, lei è pronta a lasciar cadere l’ultimo velo per essere nuda davanti al mondo.

Cade l’ultimo velo e lei ora è nuda, completamente nuda, ora il mondo può finalmente vedere quella donna che si nascondeva dai sette veli della Sapienza.

“Lei”, dagli occhi verde smeraldo, con il velo più impetuoso, cade sul suolo dell’abbandono e coglie quel frutto, trasformatosi in fiore, un fiore nudo davanti al mondo, si apre completamente alla vita, mostrando il proprio corpo e la piena Consapevolezza del Sé, Suprema d’Amore!

 

Federica Pedullà

Maximum Impact

2018 © Copyright – Tutti i diritti riservati all’autore – All rights reserved

 

www.thegoddessofthenile.altervista.org
www.thegoddessofthenile.wordpress.com
www.bigbangplatinum.webnode.it
www.the-goddess-of-the-nile.webnode.it