Mebook! Social Network!
Accedi

Simona Busto

Da oggi disponibile su amazon e kobo, in offerta lancio a € 0,99. http://www.amazon.it/Vampire-Community-Simona-Busto-ebook/dp/B00V93C6RC/

(972 giorni fa)

descriviti:

Scrittrice, blogger e amante degli animali, Simona Busto ha iniziato a scrivere molto presto.

Segnalata a due concorsi letterari (premio Artenuova 2004 e premio Bompiani-scrivi.com 2004), dal 2012 pubblica storie vere sulla rivista "Confidenze tra amiche" (Mondadori). 

Sempre nel 2012 ha partecipato alla raccolta di racconti "Anime compagne", pubblicazione benefica autoprodotta a favore di un'associazione animalista. In questo libro Simona ha avuto, oltre al ruolo di autrice, anche quello di traduttrice dal francese.

Dal 2013 è coautrice del blog ioleggoconjoy, che si occupa di letteratura e animali.

Sempre nel 2013 ha partecipato alla raccolta di racconti "60 storie d'amore per amore degli animali", autoprodotta in formato cartaceo su ilmiolibro e in formato ebook su amazon. Anche questo libro ha una finalità benefica: i proventi vanno all'associazione animalista ConFido in te onlus, per i cani delle perreras, associazione di cui Simona e anche socia fondatrice.

Ma l'antico amore per il reame del fantastico è rimasto intatto e l'ha spinta, nell'agosto del 2014, a pubblicare il suo primo romanzo "La nave di cristallo", attualmente edito in formato digitale.

Per il 2015 è prevista la pubblicazione del secondo romanzo della saga urban fantasy "The winged", dal titolo "Dark metal".

citazione preferita:

"Persefone sbriciolò il fiore tra le dita, mentre fissava il vuoto davanti a sé. «Mi dirai tu quando incontrarlo, Hector?» 
«Non temere, mia signora, sarà presto. Penserò io a tutto. Dammi la tua mano perché io possa tornare quando voglio.» 
Senza esitare Persefone gli tese la mano, che lui afferrò tra le sue. Un lampo e il legame fu creato. 
Allora l’uomo svanì, lasciando la regina dell’Ade a fissare un muro di teschi, lo sguardo perso, gli occhi scintillanti di puro odio." 

"La mano di Ellinor si sollevò, intimando l’alt all’altra. Lei chinò il capo di lato, sorpresa dal fatto che la sua ostentazione di forza non avesse sortito gli effetti sperati. I suoi occhi esprimevano fierezza, comando, ma ora iniziava a trasparire un’incrinatura di timore. 
Rimasero così, occhi negli occhi, la donna più matura col ghiaccio nelle sarcastiche iridi blu, quella più giovane divorata dal fuoco del suo odio e della sua arroganza. 
Ellinor si mosse appena, mettendosi tra Megan e la donna dagli occhi scuri. L’altra reagì increspando il labbro a scoprire i denti bianchissimi, come fauci di una belva, avanzò di un passo, guardando ora la ragazza, che, ignara, aveva allungato una mano verso l’imponente organo, come per sincerarsi che fosse reale. 
Le ombre non cessavano di lamentarsi, nascoste nel buio. 
La donna mora si lanciò in avanti, dritta verso Megan, pronta ad afferrarla. 
Ellinor però la intercettò senza nemmeno muoversi. La proiezione della sua anima afferrò la donna per un braccio, scaraventandola indietro. 
Megan sentì un tonfo ed ebbe un sussulto. Si volse di scatto, ma non vide nulla. Ellinor era ancora immobile, nella stessa posizione di prima, gli occhi che sorridevano. 
“Non ora né qui, Persefone,” fu il pensiero che fece arrivare alla donna sconfitta. 
L’altra digrignò i denti. “Non vivrà, l’ho giurato!” 
“Forse, ma non sarà adesso.” 

Da "La nave di cristallo" di Simona Busto

Nessun Foto Album disponibile ancora.

Allegati

Altri file