Mebook! Social Network!
Log in

recensione LE BELVE -DON WINSLOW

Voto 7,5

Ci faresti un film?
Sì, ma in effetti c'è già chi ci ha pensato!

Di cosa parla?
Chon e Ben sono due giovani californiani che all'apparenza non hanno nulla in comune, il primo è un ex-militare reduce dalla guerra in Afghanistan e il secondo è un genio delle economie di scala e in botanica. Li accomuna una forte amicizia, un amore in comune, Ophelia, con la quale parte un triangolo amoroso, ma sopratutto il loro business la marijuana. Loro ,però ,non coltivano solo marijuana coltivano LA MARIJUANA. Il miglior prodotto sul mercato californiano. L'idillio ha i giorni contati, perché il loro business suscita l'interesse del "Cartello della Baja" famigerato cartello della droga messicana che ha deciso di espandersi nella tranquilla California. Dal momento in cui la ditta Ben&Chon entra in collisione col cartello gli eventi precipitano in un vortice continuo di imprevisti e situazioni ad alta tensione. Davide contro Golia.

Commento
Il romanzo gioca, almeno in fase iniziale sul contrasto fra la tranquilla e ricca California e il pericolosissimo e povero Messico dove violenza e forza bruta sono gli elementi per sopravvivere. Questo contrasto diventa la scintilla che fa esplodere la disputa fra i nostri protagonisti, trafficanti pacifisti, e il violento cartello messicano, innescando un vortice di eventi che si susseguono in maniera veloce e improvvisa. L'autore sembra quasi che dica: "La festa è finita, adesso entrano in campo i duri, le belve, appunto" ma come a un tavolo di pokeristi sarà ciascun giocatore a determinare la tensione e l'esito della partita.
Come ci si aspetta da un romanzo così veloce e pieno di azione la storia è farcita di personaggi di contorno bizzarri e alternativi, pertanto si passa dal genio dell'informatica alla milf tutta siliconata, dalle gang di quartiere agli ex militari.
La lettura risulta divertente grazie allo stile narrativo veloce e sintetico.Il linguaggio è tagliente e con umorismo, degne di nota le battute fra i personaggi.

Citazione
Si dice che l'erba sia una cosa cattiva, ma in un mondo cattivo diventa buona, se comprendi l'inversione di polarità morale.

 

 

http://bolabooks.blogspot.it/2015_02_01_archive.html